La scuola che vorrei
Vai alla pagina dedicata su Facebook
12 dicembre 2018

06-07-2012 17:07 Antonia Romano
La scuola che vorrei è una scuola che non c'è
Leggo e ascolto sempre più frequentemente autorevoli interventi sulla meritocrazia e sull’eccellenza. Ma cosa è il merito? Qual è il profilo professionale di un insegnante? Cosa caratterizza un “bravo insegnante?” Ha senso ragionare sulla valutazione degli insegnanti in servizio senza porre alcun pensiero intelligente sui meccanismi di reclutamento del personale? L’ultima trovata del TFA la dice lunga sull’assenza di tale pensiero. E poi, chi valuterà il merito degli insegnanti? I soliti superesperti superpagati? I cattedratici universitari?

L'articolo è stato pubblicato su ilsussidiario.net. Per leggerlo clicca
qui.


Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:202
Inserisci un Commento
Nome *
Email *
Commento *
Sono *
Leggi l'informativa *
Ho letto e accetto l'informativa
I commenti sono moderati e saranno pubblicati solo dopo l'approvazione della redazione

Iscriviti alle News

RSS Sottoscrivi i nostri RSS


Invia un messaggio riservato alla redazione


Promosso da
Promosso da IESS.it

Categorie
La scuola che vorrei (8)
Sistema Educativo (5)
Organizzazione scolastica (1)
Docenti (5)
Tecnologie e strumenti didattici (2)
Progetti (1)
Didattica (3)

Archivio



TAG Cloud