La scuola che vorrei
Vai alla pagina dedicata su Facebook
12 dicembre 2018

Docenti
16-10-2012 15:10 Ugo Barilli

Di male in peggio: nuovo governo, vecchia politica
Quei pochi che si erano illusi, temo dovranno prendere atto che allo Stato italiano non importa nulla della qualità della scuola.
In effetti era sembrato, magari solo per un attimo, che questo governo, a differenza dei precedenti, volesse finalmente rafforzare la scuola, invece che continuare ad indebolirla.
Purtroppo, ancora una volta, non è così. >>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:325
Commenti: 4 Aggiungi [+] 4248 hanno letto l'articolo
03-09-2012 10:09 Elisa Meglioli

Se il concorso vi sembra una buona idea
Dal 2005 insegno matematica e fisica nelle scuole superiori.
Poiché tutti i giorni c'è qualcuno che mi chiede se il concorso è una buona notizia per noi "precari della scuola", ho pensato di mettere per iscritto ciò che vorrei rispondere.
Cercando di andare oltre le imprecazioni.
>>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:193
Commenti: 0 Aggiungi [+] 1967 hanno letto l'articolo
31-08-2012 11:08 Ugo Barilli

I docenti, una grande risorsa
Molti sostengono che la qualità media dei docenti che insegnano nella scuola italiana sia inadeguata alle effettive esigenze educative.
Credo si tratti, in molti casi, di giudizi superficiali e disattenti, che non colgono la realtà delle cose.
La verità è che i docenti sono una grande risorsa, purtroppo fortemente penalizzata e non adeguatamente valorizzata. >>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:210
Commenti: 1 Aggiungi [+] 2207 hanno letto l'articolo
31-08-2012 11:08 Paolo Ravazzano

Non esiste l'insegnante come "modello unico"
E’ importante riflettere su che cosa sia un insegnante e su che cosa contribuisca a fare di un uomo un buon insegnante.
L'insegnante come modello unico non esiste, perché non tutti imparano nello stesso modo.
Non si tratta di gradi diversi di un'unica forma di sapere, ma di forme e modi diversi di imparare, messi in atto da soggetti diversi. >>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:210
Commenti: 0 Aggiungi [+] 1611 hanno letto l'articolo
27-07-2012 16:07 Tecnica della scuola

Il bravo docente rende facile il difficile
Una sintesi per definire il bravo docente è contenuta nell’aforisma di Ralph Waldo Emerson “Un educatore rende facili le cose difficili “.
Da tale aforisma si evince che i bravi insegnanti devono essere in grado di indirizzare le loro energie su questioni fondamentali, quelle che fanno la vera differenza per i loro studenti.
>>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:218
Commenti: 0 Aggiungi [+] 2353 hanno letto l'articolo

Iscriviti alle News

RSS Sottoscrivi i nostri RSS


Invia un messaggio riservato alla redazione


Promosso da
Promosso da IESS.it

Categorie
La scuola che vorrei (8)
Sistema Educativo (5)
Organizzazione scolastica (1)
Docenti (5)
Tecnologie e strumenti didattici (2)
Progetti (1)
Didattica (3)

Archivio



TAG Cloud