La scuola che vorrei
Vai alla pagina dedicata su Facebook
12 dicembre 2018

Risultati per: programma

16-10-2012 15:10 Ugo Barilli

Di male in peggio: nuovo governo, vecchia politica
Quei pochi che si erano illusi, temo dovranno prendere atto che allo Stato italiano non importa nulla della qualità della scuola.
In effetti era sembrato, magari solo per un attimo, che questo governo, a differenza dei precedenti, volesse finalmente rafforzare la scuola, invece che continuare ad indebolirla.
Purtroppo, ancora una volta, non è così. >>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:325
Commenti: 4 Aggiungi [+] 4249 hanno letto l'articolo
09-10-2012 19:10 Alex Corlazzoli

La scuola che resiste

La scuola è uscita dall'agenda della politica ma rimane la vera piazza della democrazia, in cui educare alle regole e alla legalità.
La maggior parte delle scuole sopravvive grazie al contributo generoso dei docenti.
Che r
esistono, ma vanno formati in maniera seria e adeguata ai tempi.

>>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:313
Commenti: 0 Aggiungi [+] 2387 hanno letto l'articolo
25-09-2012 19:09 Ugo Barilli

Siamo alle solite, molte lamentele e poche idee
Leggo spesso lamentele diffuse sulla scuola italiana, peraltro spesso condivisibili, molto più raramente idee e proposte concrete di miglioramento. Un vezzo tipicamente italiano, quello di lamentarsi al quale spesso, purtroppo, non fanno seguito azioni concrete per cambiare le cose.
Per una volta smettiamo di lamentarci e diamoci da fare per cambiare. Ad esempio proponendo qualche nuova idea di scuola. >>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:298
Commenti: 2 Aggiungi [+] 4707 hanno letto l'articolo
27-07-2012 16:07 Tecnica della scuola

Il bravo docente rende facile il difficile
Una sintesi per definire il bravo docente è contenuta nell’aforisma di Ralph Waldo Emerson “Un educatore rende facili le cose difficili “.
Da tale aforisma si evince che i bravi insegnanti devono essere in grado di indirizzare le loro energie su questioni fondamentali, quelle che fanno la vera differenza per i loro studenti.
>>
Condividilo su Facebook  Condividilo su Twitter  Condividilo su LinkedIn  Condividilo su Google +  Segnala Vota:
voti:218
Commenti: 0 Aggiungi [+] 2355 hanno letto l'articolo

Iscriviti alle News

RSS Sottoscrivi i nostri RSS


Invia un messaggio riservato alla redazione


Promosso da
Promosso da IESS.it

Categorie
La scuola che vorrei (8)
Sistema Educativo (5)
Organizzazione scolastica (1)
Docenti (5)
Tecnologie e strumenti didattici (2)
Progetti (1)
Didattica (3)

Archivio



TAG Cloud